Il verde verticale in convegno

IL VERDE VERTICALE
Convegno, giovedì 16 ottobre 2008, ore 10 / 13
Bologna, quartiere Fieristico
SAIE PROGETTI & PAESAGGI, Pad. 15

Il verde verticale rappresenta  la sfida dei prossimi anni  nel costruire  ecologico.

Lanciato nel mondo dell’architettura da un biologo francese, sviluppato in termini industriali fuori dall’Europa, è ora al vaglio dei produttori italiani che ne stanno sperimentando le effettive possibilità commerciali.

Il  convegno si propone di fare il punto della  situazione attraverso le esperienze operative di alcuni dei pochi  esperti italiani del settore.

 

Programma.

Giardini verticali e nuovi paesaggi urbani
Anna Lambertini, architetto paesaggista, docente a contratto Università di Firenze e di Perugia

La progettazione del verde verticale
Christian Inderst, agronomo

Il sistema  di Patrik Blanc e la sua applicazione commerciale
Daniele Romare, agronomo

Uso e importanza delle piante nel verde verticale
Fiorenzo Magagna, agronomo

Moderatore arch.  Maurizio Corrado

Organizzazione
www.culturadelverde.it, MAJA natura  & architettura
In collaborazione con Promoverde

La partecipazione al convegno è gratuita previa iscrizione tramite scheda scaricabile su www.majaformazione.net

 

Arte, paesaggio e giardini giapponesi

VerDiSegni è un'associazione con  sede  a Milano e attiva nel settore del verde che propone incontri e corsi a tema.
                                                                                              
TEMA DELL’ANNO: ARTE E PAESAGGIO
ottobre-novembre 2008 martedì dalle 18 alle 20
Inizio di un cammino di analisi e studio dei rapporti (legami – antitesi) tra arte e verde nelle sue accezioni attraverso la partecipazione a 6 seminari, partendo dall’ incontro di apertura con D. Pandakovich, e a 2 uscite sul campo, oltre alla  proposta di una visita di cinque giorni in Toscana .
I relatori del corso:
Darko Pandakovic, arch. paesaggista, incontro di apertura su “Giardino, arte e bellezza” (7 ottobre 2008)
Filippo Pizzoni, arch. paesaggista, “L’evoluzione del rapporto arte e paesaggio dal passato alla contemporaneità” (14 e 21  ottobre 2008)
Federico Guarlotti, arch. Pianificatore urbanistico, “Ruolo e modalità di espressione della land art” (28 ottobre 2008)
Alessandro Rocca, arch., “Architetture vegetali” (18 novembre 2008)
Ennio Brion, imprenditore e Zucchi, arch., “I problemi connessi alla realizzazione di un intervento artistico nel verde” (25 novembre 2008)  
Sono parte integrante del corso  due visite brevi intese come uscite sul campo:
a Castellanza alla Fondazione Pagani in data 8 novembre 2008  
a Torino al Parco d’Arte Vivente in data 15 novembre 2008
Si propone infine, a completamento del lavoro di approfondimento condotto, di partecipare all’esperienza di un viaggio di studio in Toscana che verrà organizzato dal 30 aprile al 4 maggio 2009, inteso come momento qualificante e come verifica diretta di quanto presentato nei seminari.
Come mete del viaggio vengono proposti: La Marrana (La Spezia), la Fattoria di Celle ( Pisa), il Bosco della Ragnaia (Siena), il Giardino della casa del tè e il Castello di Santa Maria Novella ( Certaldo ), il Giardino di Spoerri,  il Giardino dei suoni ( Grosseto) , il Giardino di scultura di Mezler ( Siena ). Il viaggio che verrà organizzato dall’associazione sarà realizzato se verrà raggiunto un numero minimo di partecipanti.                    

CORSO BREVE DI PLANT DESIGN: NUOVE SCELTE BOTANICHE E RILETTURA NELLA PROGETTAZIONE
dicembre 2008-marzo 2009 martedì dalle 18 alle 20
Proseguimento nella linea della realizzazione di un corso di formazione sul plant design rivolto ad una vasta platea di utenti composta da addetti ai lavori, ex alunni ed appassionati nel settore attraverso la partecipazione a  4 seminari , con due progettisti e due vivaisti.
Argomenti del corso sono:
Maurizio Feletig, del Vivaio Feletig, “Gli arbusti da bacca e quelli rustici” (2 dicembre 2008)
Marco Bay , architetto paesaggista, “L’orto giardino” (13 gennaio 2009)  
Filippo Alossa del Vivaio Millefoglie, “Le erbacee perenni a foglia variegata e rampicanti” (10 febbraio 2009)
esempi di composizione del giardino attraverso le novità o la riscoperta di essenze con un plant designer (10 marzo 2009)
Tutti i seminari verranno tenuti di martedì presso l’Aula Magna della sede di via D’annunzio  dalle ore 18 alle 20 e verranno fornite delle dispense ad ogni incontro.

CORSO INTENSIVO : IL GIARDINO GIAPPONESE
aprile-maggio 2009, sabato dalle 9.30 alle 13
Si è scelto l’argomento del giardino giapponese  come banco di prova per studiare un diverso modo di progettare attraverso la partecipazione a due incontri con esperti ed una uscita in un vivaio.
Carola Lodari, agronoma e studiosa del giardino giapponese e Rino Anelli, socio VerDiSegni, “Storia del giardino giapponese con una descrizione dei progetti considerati  pietre miliari”  (4 aprile 2009, data da confermare)   
 Francesco Merlo, agronomo paesaggista, e  Lorenzo Bar, agronomo esperto in bambù, “Il passaggio da land-scapes a mind-scapes. Rilettura della tradizione e presentazione di esempi di giardini contemporanei” (9 maggio 2009 data da confermare)
Per completare  il ciclo si propone una visita al vivaio  Moso specializzato nei  Bambù (23 maggio 2009).

Contatti
info@verdisegni.org