In tutte le grandi città si cerca oggi di evitare l'impiego, per quanto possibile, di asfalto e cemento per le pavimentazioni almeno nelle aree verdi, nelle zone di ricreazione, nei parchi e campetti per lo sport e per il gioco. La scelta di materiali diversi per rivestimenti e pavimentazioni costituisce quindi già da alcuni anni un problema che sta molto a cuore alle Amministrazioni Pubbliche, in particolare di quei Servizi che si occupano di ricreazione, sport e tempo libero.

Le superfici «morbide», cioè ad esempio sabbia o corteccia, sono necessarie nei campi giochi, per la loro elasticità e quindi capacità di assorbire le cadute. Esistono anche altri materiali elastici, come teli o tappeti, o stuoie apposite per campi giochi e sportivi, che bene risponderebbero a questa primaria esigenza, ma non sono drenanti.
I materiali sciolti, invece, non fanno ristagnare a lungo l'acqua piovana, specialmente in inverno, in pozzanghere sotto i giochi o gli attrezzi ginnici.
Quindi sono in grado, a differenza dei teli o delle stuoie di cui sopra, di garantire agli utenti, grandi o piccini, un servizio di ricreazione in ogni momento e con ogni tempo.
Tuttavia anche con la sabbia e la corteccia, come con tanti altri materiali sciolti simili, si va incontro ad un grosso problema, che è quello degli animali da città. In particolare cani e gatti razzolano meglio in tali superfici «morbide» e sciolte, scavando buchi a loro piacimento e lasciando qua e là poco igienici ricordini.
Ecco allora un materiale che assolve benissimo alle tre principali funzioni richieste alla pavimentazione di un campo giochi o di aree sportivo – ricreative all'aperto.
«Rotania» è un materiale molto usato in Germania e in Svizzera, Paesi noti per essere sempre almeno un passo più avanti di noi nella cura del verde e dei Servizi Pubblici di ricreazione.

Gli utilizzi
Esso è adatto per pavimentare campi giochi per bambini, palestre all'aperto e percorsi ginnici, oltre che sentieri e percorsi per il footing, l'equitazione, il passeggio.
Inoltre si può impiegare come pacciamatura in aiuole di arbusti o erbacee perenni, sotto piante tappezzanti nei primi anni dall'impianto, o sotto le alberature di città con effetto di controllo delle malerbe.
Rotania è legno sminuzzato e trattato ad alta pressione col calore per diverse ore.
Questo procedimento gli conferisce particolari caratteristiche: si tratta di un materiale sciolto, organico, naturale e pulito, elastico, stabile, resistente al calpestio, con effetto pacciamante, drenante (non diventa fangoso), facile da mantenere e con bassi costi di trasporto.
A causa dell'odore particolare, conferitogli durante la lavorazione a caldo, esso è repellente (ma non nocivo) nei confronti di cani, gatti & C., e questo effetto si conserva in genere per circa 18 mesi.
Altre caratteristiche importanti sono la forma sferoidale glomerulare, la totale assenza di schegge e spigosità e la provata elasticità, tali da garantire una totale assenza di lesioni, in caso di cadute anche da giochi e attrezzi alti, come indica il grafico riportato, relativo alla sperimentazione fatta dall'Istituto Tecnico Germanico di Controllo (TuV).

La posa in opera
Infine, per quel che riguarda la posa, è opportuno costituire un fondo drenante su cui posare lo strato di Rotania (spessore circa 25 cm), separandolo dal materiale sottostante mediante un tessuto filtrante. E inoltre importante separare, per quanto possibile, il terreno circostante dalla superficie rivestita con Rotania, ad esempio con un cordolo, soprattutto lungo i percorsi ginnici, i sentieri o le piste per equitazione, dove il materiale non viene sostituito o integrato ogni anno e mezzo/due anni come nei punti più logorati dei campi giochi, al fine di evitare che le piogge dilavino la terra verso il rivestimento Rotania, cosa che comporterebbe una compattazione, anche se parziale, della massa organica, con conseguente perdita di elasticità.
Oltre che in Germania ed in Svizzera, anche in Italia si possono visitare alcune realizzazioni con Rotania, in Alto Adige a Bolzano (campo giochi e percorso in allestimento al Parco Petrarca, campo giochi in Piazza Madonna) e a Merano.

Per ogni altra informazione, rivolgersi a: Agrimport – Via Piani 1 – 39100 Bolzano. Tel. 0471/97 65 98 – 97 65 99. Fax 0471/97 67 39.