Mitchell Joachim, laureato al Mit (Massachussets Institute of Technology) ed ex allievo di Frank O. Gehry,  progetta vere case viventi, il prototipo si chiama “Free tree  hab”, una casa che si “pianta” e che segue il ciclo vitale delle piante. Sulla struttura data dagli alberi, l’architetto progetta un sistema abitativo completamente autosufficiente e in grado non solo di non inquinare, ma di contribuire al risparmio energetico e alla lotta alle polveri sottili.