Nasce in Trentino la prima rete transalpina di enti per la ricerca in ambito forestale. L’Istituto Agrario di San Michele all’Adige, che sarà il centro di questo network, ha ospitato nei giorni scorsi un incontro con i ricercatori del Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura, del Consiglio nazionale della ricerca, della Libera università di Bolzano, dell’Università di Innsbruck, dell’Istituto di meteorologia di Garmisch, dello Swiss Federal Institute for Forest, Snow and Landscape Research di Zurigo.

Preservare la naturale diversità delle specie e degli habitat forestali rappresenterà il primo passo nella direzione di un’azione efficace contro l’erosione delle foreste. Al centro del dibattito, il tema della ricerca applicata al sistema foreste, importante elemento del paesaggio alpino a cui sono attribuiti servizi essenziali per il benessere e lo sviluppo economico delle comunità locali.

Le nuove tecnologie a disposizione per la ricerca in campo ambientale, gli aspetti legati al monitoraggio ed agli inventari forestali, la foresta intesa come riserva di biomassa e la sfida lanciata dal cambiamento climatico sono soltanto alcuni degli argomenti discussi.

La presentazione degli avanzamenti e dei principali risultati conseguiti in questo settore presso il Centro Ricerca e Innovazione di San Michele  e, più in generale, a livello nazionale ed internazionale ha reso possibile un confronto finalizzato a valutare le possibilità di future collaborazioni e progetti di ricerca tra i centri coinvolti nell’incontro.