Xavier Kurten, paesaggista prussiano che giunse in Italia nel 1815, portò alla corte dei Savoia e dei loro ministri il gusto del nuovo giardino all’inglese. Direttore del Real Parco di Racconigi tra il 1820 e il 1840, progettò e realizzò diversi parchi e giardini annessi alle residenze sabaude e alle dimore nobiliari piemontesi, dando vita a un patrimonio verde senza eguali, che ora studiosi, esperti e semplici appassionati potranno finalmente conoscere a fondo e fruire più consapevolmente. L’analisi di documenti inediti d’archivio e uno studio scientifico accurato hanno permesso di stilare la prima monografia su questa figura finora forse poco nota, ma indubbiamente fondamentale per la storia dei giardini del Piemonte e dell’Italia.

Elena Accati, già professore ordinario di Floricoltura e di Parchi e Giardini presso il Dipartimento Agro.Selvi.Ter. della Facoltà di Agraria di Torino, si occupa da anni dello studio e dell’analisi dei parchi e dei giardini storici, ed è autrice di oltre 200 pubblicazioni.

Agnese Fornaris, laureata in Scienze e Tecnologie Agrarie e dottore di ricerca in Storia e Valorizzazione del Patrimonio Architettonico, Urbanistico e Ambientale, lavora presso il Dipartimento Agro.Selvi.Ter. occupandosi di storia e restauro dei giardini.

Federica Larcher, agronoma, dottore di ricerca in Scienze Agrarie, Forestali e Agroalimentari, è docente a contratto presso la Facoltà di Agraria e il Politecnico di Torino e si occupa di analisi e valutazione dei paesaggi agrari presso il Dipartimento Agro.Selvi.Ter.
 

 

www.celid.it