Diventa sempre più probabile la realizzazione di una serra galleggiante della dimensione di cinque ettari. Dalle indagini risulta che le tecniche per una costruzione del genere sono disponibili. L’istituto olandese per la scienza e la tecnologia TNO ha sviluppato un piano per una serra galleggiante più economica per la quale ci vogliono meno materiali.

Si potranno riutilizzare le costruzioni di serre già esistenti, per cui sembra essere possibile ottenere una coltivazione redditizia.
Sviluppando una serra galleggiante il settore olandese di piante e fiori si prefigge due obiettivi: contribuire alla sostenibilità del settore e offrire una soluzione agli spazi limitati nell’ovest del paese. Lì, la zona bassa, la cosiddetta Westland, ha bisogno di più bacini idrici perchè i cambiamenti di clima e una superficie edificata maggiore hanno portato ad uno smaltimento insufficiente delle acque. Realizzando serre galleggianti sopra questi bacini si potrà salvare il potenziale di crescita di quest’area.
Una serra galleggiante della dimensione di cinque ettari sarà una novità unica nel mondo. Verrà sostenuta da una rete di cooperazione mirata all’innovazione del settore publico e di quello privato. Uniranno le forze e le conoscenze sia le autorità e gli istituti scientifici e finanziari che le imprese nel settore delle opere idrauliche e della costruzione di serre, i fornitori del settore orticolo e le aziende orticole.
www.floatingroses.nl