Parte da Artefiera di Bologna il percorso 2012 di Promoverde che nel 2011 insieme a Nemeton Network, ha portato il mondo del verde al Fuorisalone di Milano, al Sana, al Cersaie e al Motorshow di Bologna, al MadeExpo di Milano e ad Agrilevante di Bari, appuntamenti confermati nel 2012, anno in cui si aggiunge Eima – Mia a Bologna.

 

Ad Artefiera, dal 27 al 30 gennaio, Promoverde, in collaborazione con Flowers, presenta installazioni che mettono in risalto le tecniche più sofisticate per plasmare la natura in arte. Le istallazioni sono presenti in tutti i padiglioni della manifestazione creando un filo verde che inanella le opere presenti dimostrando come il verde possa dare uno stimolo anche al mondo dell’arte, oltre ad essere il denominatore comune di agricoltura, paesaggio, alimentazione, architettura, design, viabilità. “L’allestimento a Artefiera, particolarmente attento e accurato – sottolinea Gianluca Cristoni, Presidente di Promoverde – consente di accompagnare il visitatore lungo un percorso in cui natura e design si fondono e si trasformano in Arte, una perfetta fusione di Natura e Cultura. Il nostro obiettivo è rafforzare ulteriormente il ruolo del Verde come denominatore comune di agricoltura, paesaggio, architettura, sostenibilità, cultura, alimentazione, iniziando, quest’anno con la contaminazione con il mondo dell’arte.”

 

Nel proprio spazio, al pad. 16, Promoverde porta il verde tecnico di ultima generazione a contatto diretto con il mondo dell’arte. Pareti verticali completamente ricoperte di Sedum, una varietà selezionata per la sua alta resistenza, muschio stabilizzato in grado di ricoprire qualunque superficie anche interna, sembrano proporre agli artisti nuove possibilità di elaborazione.

 

L’abbinamento Promoverde e Arte era già stato tracciato nella manifestazione Green Life alla Triennale di Milano nel 2010, culminata con il Symposium ‘A susteinable Beauty’, durante il quale è stato ribadito come la natura possa essere coniugata in forme d’arte tramite una sapiente integrazione del verde con tecniche di progettazione sostenibili e rispettose del paesaggio.

 

Immagine: Una delle installazioni fatta con foglie di stachiys lanata.