Le indagini condotte dal team di ricerca guidato da Lukasz Stelinski, un assistente professore di entomologia del Centro di ricerca e ampliamento per gli agrumi dell’Università della Florida di Lake Alfred, ha scoperto che gli alberi infettati dal cancro batterico degli agrumi (citrus greening) emettono una fragranza – il metilsalicilato – che attrae l'insetto vettore della fitopatia, Diaphorina citri.

Il lavoro ha mostrato che lo Psillide asiatico degli agrumi è più propenso a posarsi sugli alberi infetti piuttosto che su quelli sani.

Dopo qualche tempo, tuttavia, le piante infette private sempre più dei loro contenuti nutritivi – inclusi azoto e fosforo – risultano sgradite agli stessi insetti che quindi si spostano su piante di agrumi ancora sane, diffondendo in tal modo la fitopatia.

Il metilsalicilato è largamente disponibile a basso costo e potrebbe essere usato come esca per le trappole o come parte di un programma integrato di interruzione dell’accoppiamento nella battaglia contro il citrus greening .

 

La ricerca è stata pubblicata lo scorso 22 marzo 2012 dalla prestigiosa rivista PLoS Pathogens ed è consultabile anche online (http://www.plospathogens.org/article/info:doi/10.1371/journal.ppat.1002610)