Riferita a un elemento nutritivo presente nel terreno, è la frazione della quantità totale che risulta disponibile per la nutrizione vegetale. In genere viene determinata in laboratorio sfruttando l’azione di un estraente che simuli l’azione delle radici.