Attività specifica di una sostanza attiva

E’ rappresentata dalla dose di sostanza attiva necessaria per ottenere l’effetto desiderato; tale attività dipende non solo dall’agrofarmaco, ma anche dal fitoparassita da combattere. Un esempio: se a parità di risultato due insetticidi vengono impiegati l’uno a 50 grammi di p.a./hl e l’altro a 100 grammi di p.a./hl, si dice che il primo agrofarmaco ha un’attività specifica doppia del secondo; l’efficacia dei due prodotti considerati è invece uguale, in quanto, pur con dosi diverse, si è conseguito il medesimo risultato.