Azoto minerale presente nel profilo del terreno fino alla profondità utile per l’assorbimento colturale. Costituisce anche un test diagnostico dello stato di ricchezza azotata dell’appezzamento, da effettuarsi in momenti strategici dell’annata agraria, con lo scopo di tarare la concimazione successiva.