Processo sclerificato sporgente, più o meno ingrossato distalmente, che, facendo perno nell’incavo dell’acetabolo permette il movimento di un organo rispetto ad un altro. E’ una protuberanza arrotondata posta all’estremità.