Eliminazione per estirpazione delle piante soprannumerarie al fine di lasciare più spazio alle altre. In frutticoltura il termine indica la soppressione di parte dei rami durante la potatura invernale oppure l’asportazione di una parte dei frutti da alberi eccessivamente carichi in modo da migliorare la pezzatura dei frutti residui. In selvicoltura invece indica l’operazione attuata in una formazione forestale costituita da piante tra loro differenziate per accrescimento, stato vegetativo, funzioni colturali, ecc. Tale operazione consiste nella eliminazione di alcuni individui secondo determinati criteri e obiettivi, prima che il bosco o un gruppo di piante raggiunga la sua maturità