Termine utilizzato dall’architetto Tchumi per indicare le strutture architettoniche del Parc de la Villette di Parigi. Ispirato alle casematte del giardino barocco italiano, per estensione tipologica si è sostituito in seguito con le rovine artificiali del giardino ottocentesco inglese