Gli i. possono essere suddivisi in insetticidi di prima, seconda, terza e quarta generazione. Gli i. di prima generazione comprendono tutti i prodotti impiegati in fitoiatria già prima della comparsa del DDT e degli altri prodotti di sintesi, quali i composti inorganici (polisolfuri, arseniati, ecc.), i composti di origine vegetale e gli olii insetticidi. Gli i. di seconda generazione sono nati con la scoperta del DDT, a cavallo della seconda guerra mondiale; comprendono i clororganici, i fosforganici ed i carbammati di sintesi. Gli i. di terza generazione comprendono i regolatori di crescita, sostanze ad azione analoga a quella esplicata naturalmente, negli insetti, da sostanze ormoniche quali la neotonina e l’ecdisone; sono rappresentati dagli Juvenoidi, dai Fitoecdisoni e dagli inibitori di sintesi della chitina.Gli i. di quarta generazione, infine, sono rappresentati da prodotti esplicanti un’azione antiormonale, quali i precoceni.