Inibitore di crescita degli insetti. Interviene sull’enzima (chitina sintetasi) che presiede la sintesi della chitina (tessuto costituente l’esoscheletro) rinnovata ad ogni muta larvale. Nel caso di mancata sintesi di un nuovo e più grande involucro esterno, l’insetto non è pertanto più in grado di sopravvivere. Ciò avviene sia allo stato larvale che all’interno dell’uovo, poichè anche in quest’ultimo si verificano più mute embrionali. Altra caratteristica degli IGH è quella di essere attivi su tutti gli stadi larvali (gli stadi più precoci sono ovviamente quelli più sensibili).La morte degli insetti avviene al momento della muta che segue l’ingestione o il contatto con l’inibitore di crescita.