Capacità intrinseca di un organismo di opporsi all’azione di un parassita. Si differenzia dalla r. monogenica in quanto è legata alla presenza di più geni.