Nelle piante è rappresentata da lesioni istologiche superficiali, riparate poi da successivi processi di suberificazione.