Lavorazione del terreno eseguita in genere come lavoro complementare prima, dopo o contemporaneamente alla semina. Si esegue per molteplici finalità, tra le quali quella comprimere il terreno in superficie in modo da far aderire meglio le particelle terrose al seme, sgretolare ulteriormente le zollette superficiali per ottenere una superficie meno irregolare e ridurre le fallanze in emergenza, rendere più regolare la superficie lasciata da un lavoro complementare grossolano o ridurre l’eccessiva sofficità di un terreno lavorato con la fresatura