Macchina operatrice trainata per lavorazioni profonde del terreno finalizzate al ripristino della permeabilità idrica in terreni compattati favorendo la penetrazione dell’acqua e delle sostanze nutritive nello strato attivo sottostante. E’ costituito da un telaio trasversale all’avanzamento portato sull’attacco a tre punti del trattore, sul quale sono fissate ancore di lavorazione in numero variabile che possono essere di forma diversa a seconda dell’operazione che devono svolgere. Le più usate sono quelle dotate alla base di uno scalpello stretto e lungo, che insieme alla parte ricurva dell’ancora taglia e solleva l’intera suola di aratura per farla ricadere dietro di sè completamente sbriciolata