Secondo la definizione concordata nel 1953 dai membri del Consiglio Direttivo dell’ American Society of Plant Physiologist, si intende per sostanza di crescita qualsiasi composto organico non nutritivo, naturale o sintetico, che in piccolissime dosi, agendo in luoghi diversi da quelli di formazione se naturale od in luoghi diversi da quelli di applicazione se sintetico, influenza i processi fisiologici delle piante.