Variante distinta di una specie; può trattarsi di una forma coltivata (cultivar) o spontanea (varietas o varietà). Il termine si riferisce a un gruppo di piante strettamente correlate che hanno in comune l’origine e nell’ambito di una specie differiscono dalle altre in alcuni caratteri di minore importanza sistematica, come forma, colore, fiori, frutti.