Torna l’appuntamento autunnale con la Giornata nel Parco: tappa obbligata non solo per i cultori di botanica e gli appassionati del verde, ma anche per tutti coloro che vorranno godere di uno spettacolo della natura al meglio della forma e colore!
Domenica 21 ottobre nei giardini storici di Villa Borromeo Visconti Litta di Lainate sarà possibile partecipare eccezionalmente (è organizzato una sola volta all’anno) al tour guidato da Emilio Trabella alla scoperta del prezioso patrimonio botanico del parco storico, che fa parte di importanti reti che si occupano di giardini a livello nazionale e internazionale come I Grandi Giardini Italiani, ReGis -Rete dei Giardini Storici- ed EGHN -European Gardening Heritage Network.
L’appuntamento esercita un grande richiamo non solo per l’unicità dell’appuntamento ma anche per il fascino esercitato dai grandi alberi presenti nel parco, tra i più famosi si ricordano l’esemplare centenario di Ginko biloba, che in questa stagione sembra rivestito da un mantello d’oro, grazie al favoloso fogliame che assume un colore unico e inconfondibile che rende ancora più ammirevoli le sue foglie dalla caratteristica forma a ventaglio, oppure lo storico Fagus sylvatica var. asplenifolia che in autunno trasforma il colore delle foglie da un bel verde scuro intenso a un giallo bronzeo che rendono il parco il luogo adatto per assaporare le sensazione del foliage, senza dimenticare la famosa carpinata più lunga d’Europa, di recente rivalorizzata.

Lo storico Ginko biloba di Villa Litta in primavera

L’appuntamento d’ottobre si innesta nel programma di valorizzazione del complesso di Villa Litta e del suo parco che lo scorso mese di aprile ha avuto il suo apice nel debutto di Ninfeamus – Crea(T)tivi per Natura, la prima manifestazione florovivaistica attorno al Ninfeo che porta la firma de l’Associazione Amici di Villa Litta, Paola Ferrario curatore del museo Il Ninfeo e di Ileana Croci, con la collaborazione del Comune di Lainate.
Proprio su questa scia durante la giornata si potrà assistere a un evento speciale: l’inaugurazione dell’etichettatura delle specie arboree del parco storico.
Come infatti aveva promesso il presidente degli Amici di Villa Litta Aldo Croci a conclusione della prima edizione di Ninfeamus, parte dei proventi della manifestazionesono serviti a realizzare un progetto di valorizzazione del verde tramite l’identificazione esplicita di oltre 60 specie arboree, lungo un percorso che consente al visitatore di conoscere e scoprire le antiche specie e varietà presenti. Accanto ad ogni specie arborea saranno posizionati cartellini identificativi con il nome botanico, quello divulgativo (anche tradotto per i visitatori stranieri), oltre ad un QRcode che, collegato ad un link, rinvierà a schede tecniche e descrittive di ogni specie.