Alburno

Legno tenero, periferico, generato dal cambio del fusto o della radice delle Dicotiledoni durante il periodo annuale di ripresa delle attività vitali. E’ attraversato dai vasi conduttori di linfa grezza. Determina l’accrescimento in spessore del fusto. Si distingue in genere dalla parte centrale o durame, per la colorazione più chiara legata al diverso accumulo ed al diverso grado di ossidazione dei tannini