Frutti ritrovati 100 varietà antiche e rare da scoprire

Un contributo al sostegno del recupero della tradizione agricola e della la memoria di gusti dimenticati, a firma di Isabella Dalla Ragione, un'esperta nello studio, della ricerca e della salvagurdia dello straordinario patrimonio varietale italiano.

 “Considerando io, che tra le cose, che nell’Agricoltura dilettano all’huomo, una delle maggiori che vi sia, sono gli arbori fruttiferi.”
Agostino Gallo, 1569

 

Il volume cataloga e raccoglie i frutti antichi e rari presenti nella nostra Penisola e la cui coltura oggi viene progressivamente abbandonata. Spontanei o coltivati, sono poco noti e, in alcuni casi, addirittura a rischio di estinzione. Il libro è un contributo al sostegno del recupero della tradizione agricola e della la memoria di gusti dimenticati, a firma di un’esperta nello studio, della ricerca e della salvaguardia dello straordinario patrimonio varietale italiano.

All’interno di Frutti ritrovati le diverse varietà fruttifere – 100 in tutto – sono organizzate per specie: agrumi, mele, fichi, uva, mandorle, susine, ciliegie, pere, pesche, albicocche e noci. Ogni sezione è introdotta da un testo che fornisce le informazioni generali sulla varietà trattata, dalla “geografia” della specie, alla storia della sua comparsa nelle abitudini alimentari dell’uomo, fino alle proprietà nutritive e all’impiego culinario. A ciascun frutto è poi dedicata una scheda singola su origine, diffusione e pezzatura, accompagnata da un importante apparato iconografico e didascalie descrittive. I frutti più pregiati sono oggetto di un approfondimento, con un testo che ne racconta le origini, le caratteristiche, la stagionalità di maturazione e la raccolta, oltre a informazioni sul suo consumo.

L’introduzione dell’autrice fornisce un inquadramento storico indispensabile per capire l’origine antica dei frutti e l’importanza accordata loro nella storia – è il caso ad esempio di specie già presenti nelle collezioni medicee o nel celeberrimo potager du roi a Versailles –, oltre a suggerire la sensibilizzazione verso temi di attualità quali l’alimentazione biologica e il rispetto della biodiversità.

Isabella Dalla Ragione, agronoma, vive e lavora in Umbria dove, da molti anni, si occupa di biodiversità vegetale e in particolare di fruttiferi. È responsabile dell’Associazione Archeologia Arborea di Città di Castello (Perugia), che svolge attività di ricerca e salvaguardia delle specie e delle varietà locali. Su questo tema ha coordinato e diretto progetti in Italia – per diverse Regioni, Comunità Montane e Province – e all’estero – in Vietnam. Molte le pubblicazioni per la stampa italiana e internazionale al suo attivo, tra cui i volumi Archeologia Arborea, Diario di due cercatori di piante, alla terza edizione, e Tenendo innanzi frutta, 2009.
 

L'autrice presenterà il volume nell’ambito di Florens 2010
www.florens2010.com  
 

Isabella Dalla Ragione

Frutti ritrovati
100 varietà antiche e rare da scoprire

prefazione di Giulia Maria Crespi

collana I libri di VilleGiardini
a cura di Franco Perfetti

 

 

Formato cm 17×21
Pagine 168
Illustrazioni 100 a colori
Prezzo € 26
Editore Mondadori
In libreria novembre 2010
 

 

Mondadori Electa