Giardini di Sissi a Castel Trauttmansdorff

Si è appena conclusa la stagione 2010 ai Giardini di Sissi a Castel Trauttmansdorff: 414.000 sono stati i visitatori che hanno scelto di recarsi ai Giardini dal 1° aprile al 15 novembre di quest’anno, con un incremento di 17.000 ingressi rispetto all’anno precedente. 

Di fronte a questo brillante risultato Klaus Platter, direttore dei Giardini, commenta: “Siamo molto soddisfatti della stagione appena conclusa. E’ per noi uno stimolo a investire ulteriormente e per festeggiare nel 2011 con numerose novità i primi 10 anni dall’apertura dei Giardini”.
La chiave del successo

Una promozione mirata, rivolta a oltre 800 strutture alberghiere situate nei pressi del Lago di Garda, ha portato ad un aumento del 19% delle visite guidate per gruppi.

Il merito di questo conclamato successo è senz’altro da attribuire anche alla professionalità delle 23 appassionate guide, coordinate dall’esperta Karin Kompatscher, che hanno avuto la capacità di emozionare e incuriosire i visitatori, offrendo un’esperienza rigenerante per il corpo e per lo spirito, accompagnando ben 1.652 gruppi,per un totale di 19.500 persone.

Premi e riconoscimenti

Premiati nel 2005 come parco più bello d’Italia, i Giardini di Sissi sono anche partner del percorso culturale europeo “La strada di Sissi”, in memoria dei luoghi frequentati dall’imperatrice d’Austria.

Quest’anno invece, al IV Simposio Internazionale dei Giardini svoltosi a Baden in Austria, sulle strategie per richiamare un maggior numero di visitatori, i Giardini di Sissi a Castel Trauttmansdorff sono stati eletti modello vincente per il turismo botanico, per una combinazione favorevole dovuta alla fortunata dislocazione, agli aspetti climatici, alla presenza di una residenza storica adibita a museo e alla varietà del giardino botanico.

Un successo attribuito anche dalla presenza dei Giardini nel network dei Grandi Giardini Italiani, che annovera 76 giardini situati in 14 regioni d’Italia.

Le novità del 2011

Il prossimo sarà un anno importante con nuovi investimenti per il parco botanico, perché ricorre il 10° anniversario della sua fondazione. Durante l’inverno verranno realizzate opere di ampliamento e adeguamento.
Tra le novità: la serra delle piante esotiche con il terrario per gli insetti tropicali, dove si potranno ammirare meravigliose orchidee, piante del caffè, del cacao e del babaco; voleranno farfalle ed uccelli tropicali e nei terrari saranno visibili tarantole, scarabei, anfibi velenosi e camaleonti.

Inoltre è in fase di realizzazione una nuova stazione interattiva “Il mondo sotterraneo delle piante”, con una suggestiva galleria sotterranea lunga circa 200 metri allestita a Sud del Castello, da cui i visitatori potranno vedere la crescita e quindi la vita delle piante da sottoterra. Si potrà anche conoscere la composizione della roccia, i minerali presenti e respirare il “sapore della terra” in un ambiente assolutamente naturale. Si scoprirà come l’acqua agisce sul terreno, si vedranno grovigli di radici e frutti sotterranei, ma anche microrganismi di tutti i tipi e germogli verdi, che crescono quando la luce riesce a penetrare l’oscurità.
Si tratta certamente di un evento emozionante e sorprendente, ma al contempo, come sempre, molto istruttivo.

I Giardini riapriranno il 1° aprile 2011!

Ulteriori informazioni e aggiornamenti su: www.giardinidisissi.it