Gli insetti: dai cartoni animati ai nostri giardini

Uno dei vantaggi di avere bambini è la riscoperta dei cartoni animati.

I più simpatici sono quelli in cui i personaggi sono degli animali, come ad esempio Winnie the pooh e Topolino, oppure degli insetti.

Non sembra, ma gli insetti, che nella vita reale danno più di qualche fastidio, donano molti spunti fantasiosi ai creativi. Dai cartoni animati stessi, ai film, ai disegni, a riviste dedicate, collezioni o addirittura giochi, l’elenco di esempi è infinito.
L’ape maia e l’uomo ragno sono esempi classici. Recentemente è cult Zeta, la formica, o serie tv, come Minuscule, che ha sviluppato anche un sito ufficiale (www.minuscule.tv), in cui è possibile andare a caccia di insetti, muovendosi sull’immagine col mouse (ndr divertente!!!).
Ma gli insetti vengono abbinati anche a personaggi più famosi, come co-protagonisti di alcune puntate: Paperino, collezionista d’insetti, o Zigby, il circo degli insetti, ospitano gli insetti e creano gag o sit-com spettacolari.

Se si parla poi di altri mezzi “fan degli insetti” non mancano raccolte in edicola come “insetti da tutto il mondo” o “insetti&co.” o giochi specifici come i terrari, in cui si può curiosare direttamente nella casa degli insetti, simil GF.

… Poi si cresce, la fantasia non è poi più così tanta e questi simpatici personaggi della nostra infanzia diventano improvvisamente reali e non più tanto cari…

Alcuni devono rimanere, sono insetti utili. Altri – ahime’ per loro! – non devono esistere, allora si da’ il via alla caccia.

Anche le nostre amate piante possono soffrire di attacchi da parte di insetti specifici, perciò cerchiamo di curarle o di prevenir loro il problema.

Con semplici e amorevoli gesti e individuando il fastidio tramite il Libro dell’Esperienza Compo, consigli utili e pratici per capire e risolvere il problema che colpisce le nostre amate.
Consultatelo su http://www.ks-agricoltura.it/consumer/libro.asp per trovare la soluzione giusta.