Innesto a becco di clarino

Particolare tipo di innesto a corona nel quale la base della marza viene modellata secondo due superfici convergenti, una più ampia dell’altra, in modo che risultino diversamente inclinate. Il soggetto si recide obliquamente e sulla corteccia si prepara una fenditura verticale in cui si introduce l’estremità della marza così da ottenere la giusta inclinazione del rametto