Jasminum primulinum

Arbusto sarmentoso sempreverde, da impiegare come rampicante, ha fiori precoci in gennnaio-febbraio o marzo nei climi meno temperati, di un bellissimo giallo vivace.

Una delle scelte più impegnative è quella di identificare le piante rampicanti e sarmentose più adatte a svolgere una determinata funzione. Si può tentare di coprire una parete allevando a spalliera una specie che si presta a tale uso, ma spesso risulta più decorativo il treillage che la pianta, oppure non è possibile legare tutti i lunghi tralci e quelli che rimangono, o i nuovi getti, si proiettano in avanti occupando spazi sproporzionati rispetto a quanto ci aspettavamo. Già l'impiego della stessa pianta per nascondere una rete di confine ci appare più felice, perché i rami possono svilupparsi liberamente, passare attraverso le maglie della rete e gettarsi al di là assolvendo in pieno, in questo caso, alla loro funzione sia di utilità che decorativa. Se poi ci fosse in giardino un alto muro di contenimento e decidessimo di piantare la nostra sarmentosa proprio in cima, sì da lasciarle lanciare i rami nel vuoto, avremo finalmente scoperto il modo migliore per valorizzare le sue qualità ornamentali.

Jasminum primulinum (J. mesnyi) è una di queste: originario della Cina non ha avuto molto successo nel nostro paese, forse perché lo si è voluto far competere con i gelsomini profumati. La sua attrattiva invece è un'altra e anche il suo impiego in giardino è molto più vicino a quello degli arbusti che delle piante rampicanti.

Ha rami quadrangolari che partendo tutti dalla base, per metà lignificano e per metà rimangono verdi, raggiungendo una lunghezza massima di 4 metri. Da questi si dipartono rametti laterali che portano foglioline ovali sempreverdi: i fiori, della forma tipica dei gelsomini, sono gialli, a gruppi e si riproducono in continuazione fino alla fine dell'inverno. Preferisce i terreni freschi e le posizioni a mezz'ombra in clima mediterraneo e vuole molto spazio attorno a sé, altrimenti invade con i suoi tralci gli altri arbusti per assicurare luce sufficiente alla sua bella e precoce fioritura.

Reagisce bene alla potatura primaverile dopo la fioritura sviluppando getti giovani che fioriranno copiosamente nella stagione successiva, ma acquista resistenza alla siccità solo col passare degli anni.