La casa sotto il giardino

Fusa nel panorama di Big Sur, a sud di San Francisco, c’è una casa il cui tetto è parte di un giardino che inizia a Cooper Point e supera Big Sur protendendosi verso l’Oceano Pacifico. La difficoltà di costruire in questa parte della California, che pur essendo uno stato estremamente aperto alle sperimentazioni sulla sostenibilità ha anche una delle politiche di pianificazione ambientale più rigide degli Stati Uniti, non ha scoraggiato il progettista Mickey Muennig, che ha creato un’ opera totalmente ispirata al rispetto e alla compenetrazione con il paesaggio.

Se prima il territorio era inutilizzabile e a rischio ambientale, dopo la costruzione della casa sono state piantate una miscela di specie autoctone della costa che sono andate a coprire il tetto insieme a una varietà di Arctostaphylos e altre piante resistenti al vento e alla siccità.
La forma particolare della casa, aerodinamica si può dire, è stata appunto pensata per permettere ai venti che soffiano fino alle 100 miglia orarie di dissiparsi senza problemi sul prato senza danneggiare la struttura.

La casa non è allacciata alla griglia energetica statunitense PG&E, ma trae energia dai pannelli solari intallati nei pressi.
Un tetto verde dotato di zolle il cui spessore varia dai 6 agli 8 pollici isola gli interni, riducendo così gli speci energetici e conseguentemente i costi.