L’aperitivo futurista

 1932. Davide Campari decide che è il momento di lanciare l’aperitivo monodose e affida a Fortunato Depero il progetto della bottiglia. Depero usa la forma conica per Campari già dalla metà degli anni Venti, compare in due pupazzi del 1925, in un bozzetto del ’28 la bottiglietta ha un tappo a corona e compare successivamente in altri disegni. È Davide Campari a non volere l’etichetta per far risaltare il rosso della bibita. Depero e la sua opera è uno degli esempi di come arte, comunicazione e design procedano spesso di pari passo.

depero-campari-368-2

 

0077980_campari-soda-98clvap-bt-10-vol-confezione-da-100-bottiglie_550

MC