Schizostylis coccinea

 

 

 

 

 

Questa rizomatosa sudafricana la scoprii come al solito in Inghilterra non molti anni fa. Io coltivo da allora la specie coccinea seminata da me ed una cultivar rosa di provenienza scozzese di nome 'Mrs. Hegarty'.
Le corolle sono a sei petali allungati e appaiono in autunno. Può svernare all'aperto dove gli inverni non sono troppo rigidi ed il terreno sia di buona qualità ricco e contenente sostanza organica.
In fatto di siccità estiva mi sembra che gradisca un minimo di umidità, per non deperire.
Poiché non supera i trenta centimetri di altezza va coltivato in piccoli spazi o in minuti giardini rocciosi o contro muri e muretti.
Qualche esigenza
Al nord può star fuori all'aperto fino a tutto settembre per poi invasare i rizomi e procedere alla coltivazione in ambiente ben luminoso ma fresco.
Se le piantine sono forti e sane fioriranno fino a poco prima di Natale.
Schizostylis può essere moltiplicato per divisione in aprile avendo cura di non collocare le piante in pieno sole durante le prime due settimane.
E' una piantina che dovrebbe essere sperimentata da chi abita nella zona dell'ulivo dato che con le sue fioriture allieta l'autunno ed è facilmente propagabile e di conseguenza, nel giro di pochi anni è possibile disporre di un discreto numero di esemplari in modo da poter arrivare ad ottenere una cospicua macchia di colore.
Se riuscirete a raccogliere semi maturi provate a seminarli subito in terrine. Dovreste veder spuntare una foglia lunga e piatta, nastriforme.

Fiori di Schizostylis coccinea