Si è conclusa Eima International 2010 con numeri record

Eima Mia, il salone sulla Multifunzionalità in agricoltura, una novità di grande successo

Si è conclusa domenica 14 novembre Eima International 2010, promossa dall’associazione italiana dei costruttori Unacoma e organizzata da Unacoma Service, riportando il miglior risultato di sempre. Con 166.400 visitatori ha segnato un +18% rispetto all’edizione record del 2008, imponendosi come evento di grande prestigio non soltanto sotto il profilo dei contenuti tecnologici ma anche dei numeri, con una sempre più evidente caratterizzazione internazionale: 500 industrie espositrici straniere, su un totale di 1.600, oltre 26.300 visitatori esteri (16% del totale) provenienti da 140 Paesi, ben 47 delegazioni estere ufficiali.

L’Esposizione internazionale delle macchine per l’agricoltura è stata inaugurata mercoledi 10 alla presenza del Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Giancarlo Galan che ha visitato il salone definendolo un evento straordinario e il settore della meccanizzazione agricola visto come un motivo d’orgoglio per tutto il Paese.

I 5 giorni di manifestazione sono stati molto intensi anche per la ricchezza del calendario eventi che ha visto oltre 60 incontri pubblici di argomento tecnico, economico, politico, finalizzati ad interpretare il futuro della meccanizzazione.

Il salone novità dell’edizione 2010, accanto ai consolidati Eima Energy e Eima Componenti, è il Salone Eima Mia, Multifunzionalità in Agricoltura, un’area ambientata nel verde allestita nel padiglione 34. Tra alberi, prati, arredi da esterno, campi di grano, vigne, ulivi, un’area attrezzata per il pic nic nella generazione di internet ha trovato posto anche l’Agri Business Club uno spazio dedicato all’informazione e alla formazione dell’agricoltore che si affaccia al mondo della multifunzionalità: qui ha potuto assistere a convegni e workshop e ha ricevuto il volume “Percorsi Multifunzionali in agricoltura”.

Il visitatore ha potuto ammirare le macchine contestualizzate in paesaggi che rappresentano le operazioni di un’agricoltura multifunzionale: trattori con braccio trincia e taglia fossi, rasaerba per piccoli giardini o per campi sportivi, soffiatori professionali e per piccole aree, motocoltivatori e turbine per la neve, atomizzatori professionali e per aree urbane, attrezzi per la raccolta delle olive e macchine per la trasformazione in olio.

Eima Mia non è una semplice mostra, ma uno spazio dove è possibile approfondire il variegato universo dell’agricoltura sostenibile, scoprirne nuovi orizzonti o approfondire informazioni sulla multifunzionalità. Infatti, il tema della multifunzionalità in agricoltura è stato trattato nei convegni organizzati da Promoverde, Cultura del Verde, Sistemi Editoriali e Unacoma nell’ambito del Salone Eima Mia. Un settore, quest’ultimo, che stimola le imprese agricole a misurarsi non più soltanto con le risorse naturali e con le tecniche colturali ma con la tutela dell’ambiente, la gestione dei parchi, la manutenzione del territorio e lo sviluppo del turismo rurale. Come emerso dagli interventi, queste nuove tendenze stimolano i produttori di macchine agricole a sviluppare nuove tipologie di mezzi, sempre più flessibili e polivalenti.

Articoli correlati

– Eima Mia 2010: la formazione per l'azienda agricola multifunzionale

Percorsi multifunzionali in agricoltura