Stop a installazione eolica vicino a Mont Saint Michel

Proteggere Mont Saint Michel - patrimonio dell'umanità e meta annuale di circa 2,5 milioni di visitatori - dall'invasione delle pale eoliche: lo chiede l'Unesco



Le associazioni ambientaliste francesi e, soprattutto, l’Unesco, sono riusciti a bloccare la costruzione di un’installazione eolica ad Argouges, nella Bassa Normandia, a pochi chilometri dalla famosa abbazia benedettina.

Il progetto aveva ottenuto tutte le autorizzazioni necessarie cinque anni fa e sarebbe dovuto consistere in tre impianti; ma, poiché l’ente delle Nazioni Unite aveva chiesto che non venisse costruita alcun impianto che ne rovinasse la visibilità o comunque deturpasse il paesaggio minacciando di far perdere al sito di Saint Michel il suo status di patrimonio storico, le autorità francesi hanno deciso di definire una cinta di distanziamento degli impianti eolici che va da 20 a 40 chilometri intorno alla baia, “Parigi ha preso una buona decisione, dettata dal buonsenso”, ha commentato Junaid Sorosh-Wali, specialista del programma Europa all’Unesco.

Ora le autorità si sono impegnate a valutare e definire, entro il mese di luglio, il nuovo sito di installazione dei tre impianti, assicurandosi che dal promontorio di Saint-Michel non si scorga alcuna pala eolica che “interferisca con il paesaggio”.