Taking over: scrivere attraverso la natura

Sulla collina del PAV a Torino verranno interrati più di seimila bulbi di muscari bianco, a comporre un messaggio che la natura riporterà alla luce a primavera, al momento della fioritura.



L’artista svedese Andreas Gedin propone un’azione di scrittura collettiva attraverso il medium vegetale: sulla collina del PAV a Torino verranno interrati più di seimila bulbi di Muscari armeniacum bianco, piccolo fiore a grappolo della famiglia delle liliacee, a comporre un messaggio che la natura riporterà alla luce a primavera, al momento della fioritura.

Sulla collina, rasata per l’occasione in modo da offrirsi come un foglio bianco su cui scrivere, si procederà a scavare nel terreno, ritagliando, come in una scultura rovesciata, la forma della “T”, della “A” e così via, fino a completare il breve statement di dieci lettere in grandi dimensioni: taking over. Dall’inglese “prendere in carico”, “prendere possesso”, “subentrare”, “mutare”: il significato di questo messaggio enigmatico e aperto, compilato in inglese, sarà svelato, col tempo, dal lavorio segreto della terra e della natura in trasformazione.

Più ancora che il potere di cambiare le cose, a Gedin interessa – per usare le parole di Lorenzo Taiuti, docente di Mass Media presso l’Accademia di Belle Arti di Torino e di Arte Contemporanea all’Università La Sapienza di Roma – “l’intreccio delle ‘cose’ stesse riconosciute nella loro casualità e nei loro sviluppi non programmati.”

La comunicazione, suggerisce Gedin, è un processo complesso, spesso imprevedibile, e che attiene al desiderio. Secondo Deleuze: “Il desiderio non solo in relazione a un paesaggio, ma a delle persone, i suoi amici o no, la sua professione. Non si desidera mai qualcosa di isolato. (…) Non c’è desiderio che non scorra in un concatenamento”.

In quest’ottica di condivisione e con il consueto proposito di abbattere il confine che separa l’artista dalla comunità avvicinandola al processo creativo, l’azione condotta dall’artista Andreas Gedin, a cura di Orietta Brombin e dello staff delle Attività Educative e Formative, si apre, nel pomeriggio, a quanti del pubblico del PAV vorranno contribuire al lavoro, affiancando i partecipanti al workshop.

Al momento della fioritura dei bulbi bianchi, nella stagione nuovamente mite del 2011, Andreas Gedin tornerà al PAV per celebrare con una festa l’emersione dell’installazione ambientale. Per la sua lettura.

TAKING OVER: sabato 23 ottobre, ore 10.00 – 18.00
Apertura al pubblico: ore 15.00 – 18.00

Il workshop prevede 20 partecipanti. Iscrizioni e info: PAV, tel: +39 011 3182235; mail: lab@parcoartevivente.it

PAV – Via Giordano Bruno, 31 – 10134 Torino