Tappeti erbosi: stumenti per la cura

Rifilabordi: è un apparecchio costituito da un lungo manico al fondo del quale si trova la testina con il filo di nylon che, ruotando ad alta velocità, riesce a tagliare l'erba. Permette di rifinire i bordi del prato e tutte le zone poco accessibili dal tosaerba come attorno alle piante, alla base di muretti e recinzioni, angoli ristretti del giardino. Durante l'uso raccomandiamo di proteggersi con la visiera.

Forbici per erba: si usano in alternativa al rifilabordi per rifiniture di piccola entità; si trovano modelli manuali ed elettrici alimentati a batteria ricaricabile.

Tagliarbordi o orlatrici: servono per rifilare i contorni del prato ed esistono sia di tipo manuale che elettrico.

Carrello spandiconcime: munito di ruote e forato verso il basso, consente di distribuire in modo uniforme i prodotti granulari: concimi, diserbanti, sabbia, ecc. Si può anche usare per la semina avendo cura di mescolare il miscuglio di semi con un po' di sabbia.

Pompa per trattamenti: è indispensabile per irrorare i fitofarmaci liquidi (diserbanti, fungicidi, insetticidi, ecc.)- per l'uso dilettantistico è adatto il tipo "a spalla". Ricordatevi di lavarla ogni volta per evitare che si intasino gli ugelli dell'irroratore.

Attrezzi vari: il corredo minimo dovrebbe comprendere il rastrello, la scopa metallica per la pulizia superficiale, la vanga-forca, il tagliabordi a mezza luna per ottenere bordi netti, la zappa, il rullo per assestare la superficie, il setaccio per vagliare il terriccio che si aggiunge; sarebbe anche utile una spazzatrice per raccogliere le foglie in autunno e altri detriti.

Macchine e attrezzi per aerare il prato: sono fondamentali per rendere più soffice il terreno e possono agire più o meno in profondità:

– bucatrice: asporta tanti cilindretti di terra ("carote") mediante fustelle che penetrano nel suolo. Successivamente si sminuzzano le "carote" e nei buchi si fa penetrare sabbia e semente. Per aree ridotte si possono usare le bucatrici manuali, mentre per grosse estensioni conviene procurarsi una macchina a motore. La bucatura si effettua a settembre ed eventualmente a marzo-aprile.

– Macchina per il taglio verticale ("verticut"): è provvista di lame che, ruotando rapidamente attorno all'asse orizzontale, penetrano nel suolo ed effettuano tagli verticali utili a migliorare la permeabilità; l'azione energica delle lame serve anche per rimuovere il feltro che può essere facilmente asportato.

– Arieggiatore: esiste in versione manuale oppure a motore; serve per rimuovere il "feltro" (deposito di materiali organici che si forma sulla superficie del prato) mediante una serie di lame che incidono superficialmente il terreno. Il materiale rimosso deve poi essere rastrellato. Per piccole aree si può usare il rastrello arieggiatore a coltelli.