Tossicità degli agrofarmaci

Grado di pericolosità di un agrofarmaco; lo si determina considerando la dose letale 50 o la concentrazione letale 50 del principio attivo corrispondente. La tossicità può essere: acuta, se i disturbi e i sintomi si manifestano entro breve tempo dall’ingestione o dall’assorbimento del prodotto tossico; cronica, qualora l’intossicazione provochi disturbi dopo un certo tempo anche a seguito dell’accumulo nell’organismo. (Toxicity)